23 mar 2015

Office 365, Exchange Online: Configurazione DNS e record SRV su Register.it

In questo articolo vedremo brevemente come configurare correttamente i record DNS, CNAME, SRV, MX di Register.it per Office 365 ed Exchange Online.

Naturalmente per eseguire queste modifiche dobbiamo accedere alla "Gestione avanzata" del DNS

il record MX per l’invio e ricezione delle email  (valore fornito dal wizard):

Exchange: 


Nome TTL Tipo Valore
dominio.est 900 MX 10  xxxxxx-xx.mail.protection.outlook.com.

il record CNAME per la funzione autodiscover (quella che vi imposta automaticamente Outlook quando inserite indirizzo email e password):


Nome TTL Tipo Valore
autodiscover.dominio.est 900 CNAME autodiscover.outlook.com

il record TXT con una regola Sender Policy Framework (abbreviato in SPF) che è un metodo per limitare gli abusi del nome del mittente nei messaggi di posta elettronica. Si tratta di un protocollo tramite il quale è possibile definire da dove viene spedita la posta elettronica per una certa classe di mittenti.

Nel caso siate in uno scenario ibrido il valore dovrà includere anche il vostro ip / dominio
v=spf1 include:xxx.domino.est include:spf.protection.outlook.com -all


Nome TTL Tipo Valore
autodiscover.dominio.est 900 TXT "v=spf1 include:spf.protection.outlook.com -all"

Lync / Skype for business


Nome TTL Tipo Valore
sip.dominio.est 900 CNAME sipdir.online.lync.com.
lyncdiscover.dominio.est. 900 CNAME webdir.online.lync.com.
_sip._tls.dominio.est. 3600 SRV 100 1 443 sipdir.online.lync.com.
_sipfederationtls._tcp.dominio.est. 3600 SRV 100 1 5061 sipfed.online.lync.com

Client


Nome TTL Tipo Valore
msoid.dominio.est. 900 CNAME clientconfig.microsoftonline-p.net.

19 mar 2015

Windows Client: WSD (Web Services for Devices) Port Monitor e il caso delle stampanti "false".

Vi ritrovate stampanti automaticamente connesse quanto inaspettate di un colore più chiaro e che non riuscite a gestire? 
Vi trovate nella situazione indicata nella foto anche se avete disattivato Network Discovery per tutte le reti? 



I device presentati in effetti corrispondono alle porte monitor WSD (Web Services for Devices) delle stampanti stesse. Questa visualizzazione di fatto potrebbe confondere gli utenti.
I device basati su WSD e i clients comunicano attraverso la rete tramite una serie di messaggi SOAP (Simple Object Access Protocol) in UDP e HTTP(S).  WSD fornisce un sorta di plug-and-play "di rete" fornendo un esperienza simile al collegamento di una stampante usb (sempre che riusciate ad installare i driver e ad orientarvi tra i vari nomi di porte).

Se siete un IT-PRO e gestite una rete quasi sicuramente vorrete disattivare WDS.

Ecco i vari metodi a disposizione:

1. Disattivare Network Discovery su tutte le reti

Dal Pannello di Controllo 
  (1) Open Network and Sharing Center
  (2) Click Change Advanced Sharing Settings
  (3) Select Turn off network discovery and Save

Da command line:
netsh advfirewall firewall set rule group="Network Discovery" new enable=No

2. Disattiviamo / Blocchiamo le regole implicate in WDS per ogni profilo di rete (Public, Private e Domain)


3. Come ultima opzione potete disattivare la funzionalità direttamente dalla stampate.

Se avete molti PC affetti da questo problema potete giocarvi il jolly di creare e distribuire in rete una GPO che setti le regole del firewall sui client.







12 mar 2015

FreePbx e Grandstream HT503

Dato che il gateway VoIP/PSTN Cisco SPA3102 ha dei fastidiosi problemi di eco ho deciso di provare Il Grandstream HT503. Devo dire che sono soddisfatto e l'eco è completamente sparito.

Per comodità posto direttamente le schermate del device con la configurazione funzionante e le impostazioni per le linee italiane.

PS Il "Unconditional Call Forward to VOIP" lo potete fare direttamente al numero del ring group.

il Trunk su FreePbx:


Ecco le schermate dell'HT503

Basic Settings:



Avanced:



FXO:



SERVER INFRASTRUCTURE DAYS 2015


Questo è un periodo decisamente frenetico in cui trovare un po' di tempo è un impresa non facile e probabilmente molti di voi si troveranno nella stessa situazione.

Dunque cosa c'è di meglio di una conferenza ricca di sessioni interessanti, tra l'altro fatte da bravissimi speaker, che in due giorni vi aggiornano sulle ultime tecnologie? Nulla se pensate al tempo che dovreste spendere per reperire autonomamente la stessa quantità e qualità di informazioni e per di più gratuitamente.

La Server Infrastructure Days è la conferenza organizzata dalla community WindowServer.it in collaborazione con Microsoft Italia, dedicata alle tecnologie server in ambito IT Pro Business. Il mondo dell'Information Technology si evolve rapidamente ogni giorno e per affrontare le nuove sfide è necessario utilizzare gli strumenti giusti che aiutino ad ottimizzare tempi e risorse. Durante le due giornate potrai scoprire come! A contatto con speaker di alto livello, che ogni giorno vivono a contatto con queste tecnologie, potrai parlare di Cloud Infrastructure and Management, Productivity, Big Data, Unified Communications, Mobility e molto altro!

Preparatevi per uno sguardo di ciò che è possibile fare oggi e nel futuro.

Vi aspettiamo il 17 e 18 giugno, presso il Microsoft Innovation Campus.